Lunedì 29 Maggio 2017

Grande soddisfazione per il bilancio del cartellone Wam-Griglie

Venerdì 29 Luglio 2011 - Castel Bolognese, Faenza
Si è concluso con un confronto tra alcune delle più interessanti realtà della ricerca teatrale romagnola, la prima edizione della rassegna Wam - Griglie curata da In_Ocula, Iris, Menoventi e Clandestino in collaborazione con Casa del Disco, Miagalleria e Tesco e sostenuto dal Teatro Due Mondi.
Con 5 eventi collaterali, 6 luoghi della città coinvolti, 6 concerti, 8 serate, 9 spettacoli, 62 artisti partecipanti e oltre 2000 spettatori per l'intera rassegna gli organizzatori si dichiarano «entusiasti della risposta della città a questo primo tentativo di portare a Faenza l'arte performativa contemporanea».
Il progetto è stato reso possibile anche grazie alla disponibilità del Museo Internazionale delle Ceramiche e del Museo Carlo Zauli, che aprendo le loro sale hanno dato un segnale incoraggiante in risposta alla mancanza di spazi per il teatro contemporaneo a Faenza e offrendo così una nuova possibilità di commistione tra arti visive contemporanee e arti perfomative.

Molto positivo è anche il commento del vicesindaco Massimo Isola. «Wam Griglie è stato un progetto partecipato, innovativo e profondo. Nei diversi appuntamenti e nei diversi luoghi che lo hanno ospitato è stato possibile incontrare un linguaggio contemporaneo e frizzante, attraverso il quale artisti e teatranti hanno interpretato storie e sentimenti del nostro tempo. Una immersione nelle pieghe del teatro contemporaneo, che in Romagna è oramai elemento dell'identità culturale e sul quale anche Faenza intende riflettere e confrontarsi. Il messaggio che emerge da questo piccolo ma serio e illuminato progetto - prosegue Isola - è che a Faenza esiste un importante pubblico che cerca di entrare in questi codici creativi, e che in città stanno crescendo nuovi operatori culturali, nuove generazioni e nuovi punti di vista che rappresentano uno stimolo interessante per tutta la comunità creativa. Credo - conclude il vice sindaco - che l'idea di mettere in rete diversi soggetti uniti su un progetto comune si sia dimostrata una strategia vincente. L'augurio è che Wam sia l'inizio di un percorso nella città, da coltivare con cura e curiosità».

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it