Venerdì 31 Ottobre 2014

Giornata nazionale di mobilitazione contro gli F-35

Sabato 25 Febbraio 2012

Il Comitato Spontaneo per la Pace e il Centro di Documentazione don Tonino Bello di Faenza aderiscono alla Campagna Nazionale di mobilitazione contro gli F35. Questa mattina volantinaggio in Corso Mazzini a Faenza (Ra).

Ogni cacciabombardiere costa circa 115 milioni di euro che è una cifra superiore al totale annuale di tutte le entrate annuali di un Comune come Faenza.

Se ne volevano acquistare 131. Ora pare che il Governo sia orientato a ridurre la richiesta a 90.


http://www.perlapace.it/

http://www.sbilanciamoci.org 

http://www.disarmo.org

17Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Faenzanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@faenzanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Se pensate che per ottenere la pace sia necessario rinunciare alla difesa vuol dire che la Storia non vi ha mai insegnato nulla.

    25/02/2012 - Effepi

  • Effepi : hai pienamente ragione

    25/02/2012 - gino

  • Non è l'arma che genera male e violenza, ma l'essere umano che la usa.

    26/02/2012 - stanco

  • potremmo pagare i cacciabombardieri permutando i 400 carriarmati inutilizzati , non sono buoni nemmeno per spostare la nenve, ma poi che ne facciamo di 90 cacciaborbandieri?

    26/02/2012 - zambo

  • effepi parli di difesa ma, i cacciabombardieri non sono armi da difesa

    26/02/2012 - Paolo

  • Oddio, Paolo, non mi dirai che lo scudo è per la difesa e la lancia per l'attacco... Nella guerra moderna come dovrebbe essere secondo te l'aereo "da difesa"?

    26/02/2012 - Effepi

  • pienamente d'accordo con Effepi!! basta con la solita retorica pacifista a senso unico

    27/02/2012 - Massimo

  • L' F-35 è un caccia multiruolo: può quindi svolgere una marea di missioni, tra le quali anche quelle difensive... è ovvio che un aereo da guerra non è fatto per controllare i movimenti migratori delle cicogne, comunque lo vedo un acquisto abbastanza utile, visto che il suddetto aereo è creato anche per decollare in verticale, quindi potrà essere impiegato anche sulle nostre "modeste" portaerei ;)

    27/02/2012 - b52_ste

  • chi sostiene la necessità di acquistare 90 F135, poi dovrebbe non più lamentarsi delle buche per la strada, dei treni in ritardo, delle scuole che cadono a pezzi, dei pochi asili nido, ecc...

    27/02/2012 - Rommel

  • Eddai, ora mettiamo in alternativa le armi alla scuola o ai servizi sociali? Allora non avete capito: Le Difesa è come un'assicurazione sull'auto (a dire il vero è anche un deterrente). Tu paghi, poi ti dici "ho pagato per nulla, non ho avuto incidenti". E' vero, ma se tu potessi risparmiare quei soldi e poi distrattamente causasti un gravissimo incidente? Tu e la tua famiglia dovreste pagare per tutta la vita. Tutto sarebbe sconvolto . E a quel punto ti sarebbe sembrato furbo risparmiare i soldi dell'assicurazione? Se il nostro Paese venisse sconvolto e violentato ti sembrerebbe di essere stato furbo a risparmiare i soldi per la Difesa? Oppure pensi che l'aggressore si fermerebbe davanti ad un bel discoso sul valore della pace e della fratellanza universale?

    27/02/2012 - Effepi

  • Uno Stato ha bisogno di un esercito efficiente esattamente per le stesse ragioni per cui i Carabinieri devono essere armati. Il resto è solo bieca demagogia.

    28/02/2012 - Antonio

  • Senza retorica antimilitaristica, ma in questo momento di vacche estremamente MAGRE almeno ridurre la spesa mi sembra il minimo... anche perchè, Effepi, non è che "SENZA" rinunci alla difesa mentre "CON" hai questa difesa impenetrabile... soprattutto in questo momento storico dove ipotetici attacchi esterni NON si sa bene che li potrebbe scatenare....

    28/02/2012 - marcello

  • Ribadisco pieno accordo con Antonio e Effepi. Aggiungo solo un invito ai cari pacifi-nti faentini: il problema delle spese superflue lo si affronta riducendo i costi della politica. Abolire le province ( giunta e presidente), i consorzi comunali, le unioni comunali, eliminare tutti gettoni di presenza di cda pubblici ne dei consigli comunali e provinciali, eliminare i compensi per i vari organi di garanzia ecc. ecc. sono questi i costi inutili che un Paese come il nostro non può più affrontare

    28/02/2012 - Massimo

  • o.k. Massimo, ma non mi dirai che ANCHE tra le spese militari NON ce ne sono di quelle assolutamente INUTILI e IMPRODUTTIVE e da tagliare immediatamente?

    28/02/2012 - marcello

  • la svizzera per esempio vende le armi "incautamente" acquistate. un bel pacchetto di cannoni (li usava napoleone) è andato via da poco. non vorrà dire qualcosa? è cosi' difficile essere "neutrali"? almeno permutiamo i 400 ! carriarmati. non sono buoni nemmeno per rimuovere la neve che ne facciamo di 400 carriarmati lo sbarco in normandia ? meglio il risiko

    28/02/2012 - zambo

  • Effepi, dato che la fai facile, nessuno dice che la sicurezza non sia necessaria, infattiprima di tutto è un deterette. Però ci ritroviamo coi Carabinieri non hanno i soldi per mettere la benzina nella auto ma lo Stato italiano può investire 115 milioni in aerei... Secondo me la demagogia la fai tu.

    29/02/2012 - Franz

  • Dire che la Difesa è necessaria ed ha un costo vuol dire farla facile ??? Poi che c'entrano i Carabinieri? Dobbiamo scegliere tra sicurezza interna e sicurezza alle frontiere? Questa poi! E se vogliamo dirla tutta; quanto ci costano( e ci sono costati) quei NO Tav che a quanto pare hanno diritto alla illegalità? Io sono dala parte del carabiniere "pecorella", e i signori pacifisti?

    29/02/2012 - Effepi



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits   CMS