Mercoledì 19 Giugno 2019

La Bella e la Bestia in rumeno, con traduzione simultanea, in scena al Ridotto del Masini di Faenza

Venerdì 28 Novembre 2014 - Faenza

Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con la città di Timisoara (Romania) gemellata con Faenza, è per domenica 30 novembre

Domenica 30 novembre alle ore 16, il Ridotto del Teatro Masini ospiterà, fuori abbonamento e ad ingresso gratuito, un appuntamento particolarissimo: La Bella e la Bestia del Merlin Theater di Timisoara (Romania), uno spettacolo in lingua rumena con traduzione simultanea, realizzato in collaborazione con la città di Timisoara, gemellata con Faenza, a sostegno della candidatura della città rumena a Capitale Europea della Cultura 2021.


Un evento che, come afferma il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura di Faenza Massimo Isola, “rappresenta un salto di qualità nella costruzione del gemellaggio con Timisoara. Una costruzione legata a temi culturali che consiste nell’aver aperto una nuova porta per il gemellaggio, oggi legato principalmente al tema welfare, e ne sostiene gli ampi margini di crescita nel rapporto tra due comunità. Questo spettacolo costituisce una delle ‘prove tecniche’ a sostegno della candidatura di Timisoara – Capitale Europea della Cultura 2021, nella direzione di quella comunanza di linguaggi culturali e teatrali che avvicinano i popoli. Non si tratta solamente di uno spettacolo di teatro ragazzi; l’evento è anche la rappresentazione di un gemellaggio maturo che condivide una pluralità di linguaggi ed accomuna le due città”.

Lo spettacolo, che trae ispirazione da un tema antico, è stato immaginato e messo in scena dalla regista Eva Labadi Megyes utilizzando la tecnica del teatro d’ombre.

Fa parte del progetto Timisoara, la mia città in Europa e l’intento della scenografia di Attila Bajko è quello di far conoscere la città che sorge sul canale Bega, soprannominata la piccola Vienna. L’allestimento scenico infatti è rappresentato da proiezioni degli edifici storici barocchi di Timisoara, del primo XX secolo. L’evento si articola in tre parti: una mostra fotografica firmata Alin Zelenco con immagini di Timisoara, un cortometraggio sulla storia della città ed, infine lo spettacolo stesso La Bella e la Bestia.

Il teatro d’ombre ha la capacità (ed il ruolo) di ricordare alla gente che, oltre il visibile (yang) esiste anche una parte nascosta (yin), indivisibile dallo yang, così come l'ombra non può essere separata dalla persona. Se, nella vita quotidiana, la gente comune può percepire solo la parte visibile, il teatro d’ombre ci racconta la parte nascosta. Dove c’è luce esistono anche l’ombra ed la penombra.  

Ogni cosa sotto la luce crea un’ombra, così come ogni pensiero, parola e gesto producono un effetto. Ciò che la storia de La Bella e la Bestia ci racconta illustra perfettamente questo meccanismo di azione e reazione. Infine, abbiamo tutti bisogno di conoscere e di assumere dentro noi stessi la dualità yin-yang e, allo stesso tempo, di riconoscerla in quelli che ci circondano. Perché, a detta di qualcuno, “tutto quello che siamo è il risultato di quello che abbiamo pensato”. (Mirella Tonenchi, drammaturgo).

Info : 0546 21306 – www.accademiaperduta.it 

2Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Faenzanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@faenzanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Grazie dell'info, ci vado di sicuro. E invito tutti i faentini a farlo.

    29/11/2014 - Flavius

  • Eh si... ci sono andato e ho visto uno spettacolo molto bello fatto da pochi attori ma bravi. In apparenza semplice ma c'era sicuramente tanto da fare dietro le quinte. Complimenti Timișoara!

    30/11/2014 - Flavius



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it