Domenica 24 Marzo 2019

"Archeologia nel Castello di Rontana": conferenza pubblica a Brisighella

Venerdì 28 Novembre 2014 - Brisighella

L’VIII campagna di scavi del Castello di Rontana, chiusa nel mese di agosto, ha portato alla luce nuovi elementi che arricchiscono e ridelineano nuovamente la struttura e la mappa del sito archeologico. Alla luce di queste nuove scoperte è stata programmata una Conferenza pubblica che avrà luogo venerdì 28 novembre 2014, alle ore 20.30, presso la Sala Polivalente del Complesso Cicognani, in V. le Pascoli, 1 a Brisighella dal titolo “Archeologia nel Castello di Rontana: la nuova campagna di scavi.”


La conferenza sarà condotta direttamente dal Direttore degli scavi, Prof. Enrico Cirelli, che, con la sua capacità espressiva e documentativa, ci porterà a conoscenza delle ultime interessanti novità che confermano il sito di Rontana come una delle più importanti emergenze archeologiche del nostro territorio. Il castello, la sua corte, l’abitato che si sviluppava dentro o in prossimità delle mura, la presenza di focolari, di boccali di maiolica, bicchieri di vetro, dadi di osso, ditali in bronzo e altri e numerosi ritrovamenti di oggetti della vita quotidiana, testimoniano quanto il sito fosse un’ampia comunità in piena attività. Sono state rinvenute arcate atte a contenere alcune botteghe di artigiani e un forno da pane che delineano il quartiere produttivo e lo spazio aperto del mercato. Il rinvenimento di piccole camere di ossari medioevali, di una edicola funeraria completa di abside continuano a definire meglio gli aspetti di questa comunità. Ogni nuova campagna di scavi conferma, inoltre, la particolare posizione strategica e particolarmente dominante ove il castello sorge. Il periodo storico di riferimento va dal X’ al xv’ secolo.

Il lavoro è stato condotto da ricercatori dell’Università di Bologna (Sezione di Archeologia , Dipartimento di Storia Culture e Civiltà, U.O.S. di Ravenna) sotto la direzione del Prof. Enrico Cirelli e coordinato sul campo dalla Dott.ssa Debora Ferreri.
La campagna di scavi è stata possibile grazie al contributo della fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, del parco della vena del Gesso Romagnola e del Comune di Brisighella.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it