Domenica 24 Marzo 2019

Ente Ceramica Faenza di nuovo protagonista al Fuorisalone di Milano, insieme a Milano Makers

Giovedì 18 Febbraio 2016 - Faenza
Da sx Elvira Keller, Luce Raggi, Serena Balbo e Federica Bubani

Presentato a Milano il progetto che coinvolge quattro artiste e ceramiste faentine under 40. Assessore Isola: "Si tratta di un’ottima opportunità per la nostra città"

Anche quest’anno Ente Ceramica Faenza sarà protagonista all’interno del Fuorisalone di Milano e della Settimana del Design milanese, gli eventi che accompagnano il prossimo Salone Internazionale del Mobile, dal 12 al 17 aprile 2016.


Il progetto di Ente Ceramica Faenza sarà all’interno di Sharing Design, contenitore di eventi e appuntamenti coordinato da Milano Makers (Cesare Castelli e Maria Christina Hamel), e vedrà la presenza di quattro giovani artiste, designer e ceramiste under 40: Serena Balbo, Federica Bubani, Elvira Keller, Luce Raggi.

Faentine o faentine d'adozione, sono esempio del fermento creativo esistente a Faenza nella ceramica contemporanea, ambito nel quale ognuna lavora con la propria sensibilità e in base a un proprio specifico percorso (da chi ha avuto una formazione specifica nella ceramica a chi ha scelto questo materiale dopo esperienze artistiche e di design). Il progetto per Fuorisalone prevede una selezione di opere in ceramica vicine al design in cui la diversità negli approcci delle quattro artiste permetterà di mettere in luce la grande flessibilità della ceramica e di raccontare quattro storie in cui si realizza quel dialogo complesso ma necessario fra ceramica, design, arte e artigianato.

Il progetto faentino è stato presentato ufficialmente ieri a Milano, nella prestigiosa Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani, all’interno di un convegno in cui si sono confrontate importanti realtà che gravitano attorno al mondo del design a livello nazionale, partendo proprio dalle esperienze realizzate da Milano Makers nei primi suoi quattro anni di attività in Fabbrica del Vapore a Milano. L’apertura del convegno è stata affidata a Filippo del Corno, Assessore alla Cultura di Milano, e a Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca, Moda e Design di Milano.

A rappresentare Faenza, Massimo Isola, Assessore alla Cultura e alla Ceramica e Presidente di Ente Ceramica Faenza, che ha parlato del progetto faentino per Fuorisalone e del sistema ceramico della città, caratterizzato da una pluralità di soggetti (botteghe, artigiani, artisti, musei, il mondo della formazione e della ricerca) in continuo dialogo fra loro e con l’esterno. Presente anche Nicoletta Negro, Assessore alla Cultura di Albissola Marina (Liguria), altra importante città della ceramica socia di AiCC, che ha raccontato la “seconda fase” del progetto “Ceramics, Food and Design”, che dopo avere coinvolto Faenza nel 2015, quest’anno arriva nella città ligure.

“Si tratta di un’ottima opportunità per la nostra città: i rapporti che abbiamo costruito e stiamo coltivando con Milano Makers e con l’Assessore al Design e alle Attività Produttive del Comune di Milano stanno dando ottimi frutti”, commenta Massimo Isola. “Negli anni abbiamo costruito scambi di progetti espositivi e abbiamo, attraverso il progetto ‘Ceramics, Food and Design’, abbiamo realizzato una collezione di 20 opere in ceramica, nate dal dialogo tra la ceramica faentina e il design milanese. Questo progetto è cresciuto e ora si ripeterà con caratteristiche simili tra Milano Makers e il Comune di Albissola Marina: una seconda tappa di un cammino che vorrà estendersi alle altre città di AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica.
Per noi questo è un progetto strategico: la contaminazione fra il design e la ceramica ha una valenza strutturale nel mercato che cambia e abbiamo bisogno di un sistema ceramico innovativo, che sappia mettersi in discussione e che si concentri sempre più non solo sul come fare ceramica, ma sul cosa fare. In questa direzione la nuova partecipazione al Fuorisalone, nella location più importante del Comune di Milano dedicata al rapporto tra le nuove generazioni e il mondo del design, diventa un’opportunità di primissimo livello. In quella settimana, a Milano graviterà il mondo del design italiano e internazionale”, conclude Isola, “e Faenza sarà presente con una parte della nuova generazione di ceramisti faentini che accettano la sfida del cambiamento”.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it