Domenica 19 Novembre 2017

Oltre 270 firme raccolte a Riolo Terme per trovare un luogo adatto da intitolare a Sante Ghinassi

Martedì 14 Novembre 2017 - Riolo Terme
Opera dell'artista Sante Ghinassi

Il Comitato organizzatore propone nello specifico l’attuale Sala San Giovanni (ex chiesa sconsacrata), luogo di esposizioni e mostre di artisti

Sono state consegnate al Comune di Riolo Terme le firme raccolte da cittadini riolesi e non, con la richiesta di trovare un luogo adeguato da intitolare alla memoria del famoso artista riolese, Sante Ghinassi . Dopo 17 anni dalla sua scomparsa (Sante Ghinassi è nato a Ravenna il 9 settembre 1924 e deceduto il 24 novembre 2000), grazie all’iniziativa di un gruppo di cittadini riolesi sono state raccolte oltre 270 firme a sostegno della campagna "Una firma per intitolare una via di Riolo Terme all'artista-ceramista Sante Ghinassi".


"Si coglie l’occasione per ringraziare tutti i firmatati della petizione che con il loro sostegno e apprezzamento hanno dimostrato l’importanza che il Maestro Ghinassi ha avuto per Riolo - afferma il Comitato organizzatore - .Ascoltando i suggerimenti di diversi firmatari e della famiglia si propone all’Amministrazione Comunale di Riolo Terme di valutare l’intitolazione dell’attuale Sala San Giovanni (ex chiesa sconsacrata), luogo di esposizioni e mostre di artisti."

"La proposta - aggiunge - è motivata anche dal fatto che già la Chiesa Prepositurale di Corso Matteotti e consacrata nel 1960 è dedicata a San Giovanni Battista, protettore della nostra città. In questo caso si eviterebbe anche di fare cambiare indirizzo a persone residenti in una determinata via con conseguenze connesse".

Proprio alla Chiesa principale di Riolo Terme, Ghinassi ha donato alla Comunità il "Grande Pannello della Redenzione" dedicato a sua moglie Delelma, riportando anche il volto di alcuni nostri concittadini ed inaugurato il 12 dicembre 1993.

Il pannello, della dimensione di 100 mq è realizzato con 900 piastrelle quadrate ciascuna di 33,3 cm di lato. Ghinassi ha impiegato quattro anni a dipingerlo, dal 1984 al 1989, senza contare la fase preparatoria di studio e disegni durata oltre un anno.

"Siamo molto contenti dell’alta adesione di tutti coloro che in poche settimane si sono mobilitati per l'intitolazione di un luogo o una via in memoria, un dovere morale e il giusto riconoscimento per l'importante contributo culturale che il nostro concittadino ha dato al nostro paese e che ha portato il nome della nostra città in tutt’Italia e all’estero" concludono i promotori.

Ulteriori informazioni sulla vita e sulle opere dell'artista si possono trovare all'indirizzo www.santeghinassi.it.

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it