Mercoledì 19 Dicembre 2018

Maria Milena Priviero con le raccolte Il tempo rubato e Da capo al fine ospite a Faenza per #POETRY

Giovedì 15 Febbraio 2018 - Faenza
In foto la scrittrice Maria Milena Priviero

Giovedi 15 febbraio alle ore 20:45

Oggi, giovedi 15 febbraio alle ore 20:45 al Bar Linus, sarà ospite della rassegna poetica faentina #POETRY la scrittrice Maria Milena Priviero con le raccolte Il tempo rubato (Samuele Editore, 2013) e Da capo al fine (Samuele Editore, 2016). Musiche a cura di Simone Cattani. Previsto Open mic per il pubblico.  L’appuntamento successivo sarà per giovedì 22 febbraio con l’antologia a cura della casa editrice Samuele Editore.


Biografia


Maria Milena Priviero vive a Pordenone, dove è nata, da madre istriana e padre friulano, ma ha trascorso l'infanzia e la giovinezza a Ravenna. Già bibliotecaria, animatrice culturale e curatrice del Notiziario del Comune di Porcia (Pordenone), ha pubblicato per diversi anni le sue opere nelle antologie dei concorsi e on-line nei siti letterari.

Nel 2013 pubblica per i tipi della Samuele Editore di Fanna la sua prima raccolta: Il tempo rubato (collana Scilla, prefazione di angela Felice. l’immagine di copertina “donna alla finestra”– un olio su cartone del 1917 del pittore Carlo Corsi – è stata concessa gentilmente dal direttore della Galleria d'arte Cinquantasei di Bologna). Dal 2011 partecipa a reading vari e organizza eventi quali “Foglie di Poesia” nel 2014 presso la Villa Correr dolfin di Porcia all'interno della manifestazione “Verdarti”, curata dalla Pro-loco e dalla Samuele Editore.

In quel contesto presenta anche la silloge poetica I soli(ti) accordi di Carla Vettorello (Samuele Editore 2014, collana Scilla, prefazione di Maria Milena Priviero). Nel 2015 cura a Pordenone il reading “1° Maggio in Poesia” e nel 2016 i reading “Poesia nell'orto” e “Poesia e armonia del Grano” promossi dalla Pro-loco di Porcia presso la Villa Correr- dolfin. Da qualche anno collabora regolarmente ai lavori del gruppo “Il Battito” di Sacile di cui è membro, seguendo inoltre per circa un anno e mezzo anche quelli della “Poesia Community di Pordenone”. Dal 2014 è presente con i ragazzi e gli insegnanti alla “Giornata di Poesia” del liceo leopardi-Majorana di Pordenone. Recentemente ha collaborato al volume unico Sopula (zoppola) in occasione del 92° Congresso della Società Filologica Friulana di udine.


E SE

e se dell’amore dovessi dire
non lo direi con le parole
ad occhi chiusi forse lo direi
e le mani intrecciate
o forse non lo direi affatto
perché l’amore è una voce
che in silenzio il silenzio ascolta.

Maria Milena Priviero

 

 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it