Mercoledì 19 Dicembre 2018

Bene comune. Il Comitato spontaneo Adottiamo Castel Raniero diventa associazione

Martedì 27 Novembre 2018 - Faenza

Gaetano Asirelli è stato nominato presidente; cinque, invece, i membri del primo cda

Il Comitato spontaneo Adottiamo Castel Raniero ha assunto la veste giuridica di Associazione di Promozione sociale. L'atto si è compiuto nella sede delle associazioni in via Laderchi 3 a Faenza. I 18 soci fondatori sono: Sangiorgi Massimo, Asirelli Gaetano, Piani Franco, Bagnaresi Vincenzo, Scolaro Maria Rosaria, Liverini Laura, Valgimigli Annalisa, Cossa Maria Concetta, Bardi Vittorio, Minardi Everardo, Evilio Milena, Cavina Damiano, Sami Marco, Ricci Gianni, Costa Gian Paolo, Bassi Alessandro, Gatti Federica e Pasi Maria Roberta.

La storia L’Associazione “Adottiamo Castel Raniero Bene Comune APS” sorge da un Comitato Spontaneo di Cittadini e di associazioni del territorio; infatti da alcuni anni si è costituito, e per anni è stato attivo con sede nella casetta di custodia dell’ex Colonia di Castel Raniero, il Comitato spontaneo di cittadini faentini Adottiamo Castel Raniero - bene comune - che ha collaborato per l’organizzazione del Festival delle Aie ed organizzato numerose iniziative di valorizzazione e per la manutenzione dello splendido parco, ricco di emergenze botaniche uniche e tutelate.

La colonia di Castel Raniero è monumento dedicato ai caduti della prima guerra mondiale e nell’anno 2018, ricorre il centenario della Vittoria. I soldi raccolti con sottoscrizioni pubbliche per erigere anche a Faenza un monumento ai Caduti della Guerra ed alla Vittoria furono destinati all’acquisto dell’area, perché la progettata Colonia “elioterapica”(dell’Ente Ospizi Marini e Montani) venne giudicata più utile ed importante di un monumento celebrativo, per i moltissimi orfani di guerra e per le loro famiglie.

Il Comitato, fin dalla sua nascita si è battuto per garantire l’uso e la fruizione pubblica di questo che è un autentico Bene Comune di straordinaria importanza e valore, storico e ambientale”.

Avere costituito nel 2018 l’Associazione è anche questo un modo di celebrare il centenario della vittoria della prima guerra mondiale non trascurando che la Colonia di Castel Raniero è il Monumento ai caduti della prima guerra mondiale, appartenente alla Comunità Faentina", si legge nella nota diramata dall'associazione.

L’assemblea costituente ha nominato, in sede costitutiva il primo Consiglio di Amministrazione composto da 5 membri: Sangiorgi Massimo, Asirelli Gaetano, Minardi Everardo, Valgimigli Annalisa, Bagnaresi Vincenzo. Sempre in quella sede sono stati scelti presidente e vicepresidente rispettivamente nelle persone dei signori Asirelli Gaetano e Sangiorgi Massimo. Il consiglio di Amministrazione così composto rimarrà in carica per il primo anno di vita dell’associazione.

Si è scelto come sede operativa il Museo Malmerendi, in via Medaglie d’oro, n. 51, la cui apertura è prevista il lunedì ed il giovedì dalle ore 9,30 alle ore 11,30. Tutti coloro che volessero approfondire gli scopi dell’Associazione neonata e/o volessero iscriversi all’associazione potranno recarsi al Museo nelle fasce orarie sopra indicate. Nel frattempo il percorso per il recupero della Colonia sta andando avanti. A breve ci sarà un incontro con la proprietà, Asp della Romagna Faentina, per proseguire un lavoro di squadra che permetta di valorizzare il bene comune Colonia di Castel Raniero.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it