Giovedì 20 Giugno 2019

Musica. Il premio Mei porta bene a Motta e The Zen Circus: saranno in gara a Sanremo 2019

Venerdì 21 Dicembre 2018 - Faenza

Hanno vinto le Targhe MEI 2016 e 2018 come migliori artisti indipendenti degli ultimi anni. Il patron del Mei Sangiorgi: "Sono i nuovi nomi di un'Italia musicale alternativa che ha trovato oramai il suo naturale spazio"

Sanremo cambia pelle e si avvicina sempre di più al MEI. Il Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante kermesse di nuova musica italiana indipendente ed emergente, ha infatti premiato due artisti come Motta e Zen Circus, presenti al Festival di Sanremo 2019, con le Targhe MEI come gli Artisti Indipendenti dell'Anno negli ultimi due anni, confermandosi così come la più grande piattaforma di scouting di nuova musica del nostro paese.



Ieri sera infatti è andata in onda su Rai Uno la prima delle due finali di Sanremo Giovani. Vincitore è stato Einar, che si assicura così la partecipazione al Festival, ma il pubblico che seguiva il programma attendeva la comunicazione dei primi nomi protagonisti della 69esima edizione della kermesse, dopo lo spasmodico rincorrersi di voci degli ultimi mesi: tra gli 11 artisti annunciati, anche Motta e Zen Circus, rispettivamente vincitori del Premio MEI Artisti Indipendenti dell'Anno nel 2016 e nel 2018 e Ghemon, testimonial nel 2015 al MEI del primo lavoro collettivo su Lucio Dalla insieme alla Fondazione Dalla, che porteranno rispettivamente i brani "Dov'è l'Italia", "L'amore è una dittatura" e "Rose viola".

"Sanremo sta finalmente definitivamente cambiando: Zen Circus, Motta, Ghemon sono i nuovi nomi di un'Italia musicale alternativa che ha trovato oramai il suo naturale spazio - dichiara Giordano Sangiorgi, patron del MEI che sta lavorando alla nuova edizione del MEI 25 che si terrà tra fine settembre e i primi di ottobre del 2019 - finalmente anche al Festival di Sanremo. D'altronde in un mercato in cui oramai la musica indipendente sfiora il 40% diventa sempre più normale e abituale se si vogliono rappresentare tutti i gusti del pubblico. Si tratta di una notizia positiva di un Paese che avanza musicalmente e non è più fermo sulla solita canzonetta pop grazie al lavoro di Claudio Fasulo, capo struttura Rai del Festival di Sanremo, insieme al Direttore Artistico Claudio Baglioni e a uno staff certamente attento alle nuove proposte musicali".

Non resta che seguire stasera la seconda finale di Sanremo Giovani, in onda stasera sempre su Rai Uno, per scoprire i nomi che andranno a completare la lineup del festival, che si svolgerà dal 5 al 9 febbraio, e chissà che l'annuncio non riservi altre sorprese proveniente dal mondo indie ed emergente.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it