Martedì 26 Marzo 2019

A Faenza la tappa romagnola del tour nazionale sul "Reddito di maternità" con Mario Adinolfi

Martedì 8 Gennaio 2019 - Faenza
Mario Adinolfi

Sabato 12 gennaio, alle ore 20.30, sarà la Sala Consiliare del Comune di Faenza (Piazza del Popolo, 31) ad ospitare la tappa romagnola del tour nazionale sul “Reddito di maternità”, con l’intervento di Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della Famiglia. Lo scrittore e direttore del quotidiano “La Croce” presenterà la proposta di legge d’iniziativa popolare per l’ “Istituzione dell’indennità di maternità per le madri lavoratrici nell’esclusivo ambito familiare”, ossia di un reddito mensile di mille euro per 8 anni alle madri italiane che scelgono di dedicarsi in via esclusiva alla famiglia. 


Sarà presente anche il Coordinatore per l’alta Italia del Popolo della Famiglia, Mirko De Carli. "L’incontro - si legge nella nota inviata da Jorick Bernardi, presidente del Circolo faentino del Popolo della Famiglia e che sarà moderatore dell'incontro - offrirà l’opportunità di dipanare ogni possibile quesito in ordine alla fattibilità del progetto di legge che potrà essere fattivamente sostenuto attraverso la sottoscrizione dello stesso (art.71 Costituzione) con firme che potranno essere depositate anche presso la Sede del Comune di Faenza in Piazza Rampi n°2. L’attuale situazione economico-finanziaria delle famiglie non consente più di limitarsi alla mera enunciazione di principi o di slogan poco più che promozionali, ma richiede interventi decisi e concreti che possano effettivamente favorire quella coesione sociale di cui ha estremo bisogno il nostro Paese."


Nel corso della serata verranno inoltre illustrati linee ed obiettivi delle liste che il movimento politico presenterà alle prossime Elezioni Europee, "confidando - aggiunge la nota - nella sempre maggiore consapevolezza popolare resa edotta della realtà di una Unione Europea tutt’altro che estranea alle “faccende” italiche".

 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it