Sabato 16 Febbraio 2019

Elezioni comunali 2019. Nuovi sindaci nei 4 Comuni Faentini, a Castello e Casola il Pd vota giovane

Sabato 19 Gennaio 2019 - Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Solarolo
Massimiliano Pederzoli potrebbe essere il candidato del centrodestra a Brisighella

Per il centrodestra a Brisighella possibile candidatura di Pederzoli

Saranno tutti nuovi i sindaci nei Comuni del Faentino in cui si vota nel 2019. Nessuna riconferma, nemmeno a Castel Bolognese, dove Daniele Meluzzi ha rinunciato. Intanto qualcuno dice: “Con una campagna elettorale così lunga si rischia di esaurire presto gli argomenti…”. È il piccolo e contenuto sfogo di una persona impegnata a sostenere la propria parte politica nella corsa alla rielezione dei Sindaci e dei consigli comunali di 4 comuni della Romagna Faentina - Brisighella, Casola, Castello e Solarolo - con urne aperte dalle 7 alle 23 con ogni probabilità domenica 26 maggio.

 

Intanto prosegue la dislocazione dei candidati Sindaci che negli ultimi giorni ha visto alcuni… ricollocamenti nell’area di centrosinistra. Nei quattro Comuni dell’Unione della Romagna Faentina attualmente governati da giunte civiche di centrosinistra ci saranno altrettanti nuovi Sindaci. È la diretta conseguenza del passo a lato compiuto da Daniele Meluzzi (57 anni) il quale lascerà la guida di Castel Bolognese al termine del suo primo mandato per andare a sostegno dell’elezione del suo “vice” Luca Della Godenza (29 anni).

Candidatura un po' a sorpresa di Marco Unibosi (29 anni) a Casola Valsenio quando ormai appariva quasi scontato il riproporsi di Giorgio Sagrini per un terzo mandato non consecutivo. In entrambi i casi sono state le riflessioni avvenute a cavallo delle festività natalizie all’interno del Partito Democratico a fare virare la rotta su due candidati giovani, sia nella blindata Casola dove Oriano Casadio (di Forza Italia sostenuto da Lega e da Fratelli d’Italia) cercherà maggiori consensi rispetto al passato, sia a Castel Bolognese. Qui tuttavia non sembra spirare un vento favorevole alla coalizione dove il Pd si viene a trovare con Liberi e Uguali (ossia Movimento Democratico Progressista, Sinistra Italiana e Possibile che a livello locale collaborano a contrastare l’onda di destra) per fronteggiare l’arrembante leghista di “Prima Castello!” Jacopo Berti (26 anni) e il MoVimento 5 Stelle, in fase di definizione del programma e della scelta del candidato. E questa sarebbe la novità che potrebbe sorprendere.

 

A Solarolo si propone il vicesindaco Stefano Briccolani (55 anni) alla guida dei civici di centrosinistra (“Cittadini per Solarolo”) per sfidare i civici di centrodestra prossimi a scegliere il loro candidato fra Renato Tampieri e Giovanni Barnabè. Decisamente più tranquilla la situazione per il centrosinistra a Brisighella, dove è già candidata la vice sindaca Angela Esposito, mentre appaiono superate in questi giorni le ipotesi di candidatura di Graziano Brunetti o di Gianluigi Forte entrambi di area leghista. Valutazioni effettuate alcuni giorni fa all’interno del centrodestra tradizionale stanno portando Lega e Fratelli d’Italia, con Forza Italia pronta ad accodarsi previa intesa su programmi e assegnazione di eventuali assessorati, a convergere sul nome dell’imprenditore brisighellese Massimiliano Pederzoli (59 anni), già presidente di Coldiretti Ravenna ed ora alla presidenza regionale dell’Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue) nonché del Consorzio per il Canale Emiliano-Romagnolo.

Nella cittadina dei Tre Colli non sarà in competizione il MoVimento 5 Stelle, ma non si può escludere fino all’ultimo la presenza di una lista civica indipendente.

 

Rodolfo Cacciari

1Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Faenzanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@faenzanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Pure candidato a sindaco? Il sig. Pederzoli e' ovunque.

    20/01/2019 - gianni



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it