Giovedì 25 Aprile 2019

BASKET / La Rekico chiamata al riscatto contro la Rucker dell'ex Perin

Sabato 2 Febbraio 2019 - Faenza
Mattia Zampa

Ci saranno punti pesanti in palio domenica al PalaCattani nel big match tra Rekico e Rucker San Vendemiano in programma alle 18. Una sfida che servirà ai faentini per riprendere la corsa dopo la sconfitta a Cremona, ma non sarà semplice vincere, perché la Rucker è reduce dalla vittoria contro i Tigers Cesena, che l’ha rilanciata nella corsa play off.

 

L’AVVERSARIO

 

 

Sarà Marco Perin il grande protagonista della partita di domenica contro la Rucker San Vendemiano. La guardia ha vestito per due stagioni la canotta faentina lasciando un ottimo ricordo, e anche in Veneto ha confermato le proprie qualità come dimostrano i 13.8 punti di media ad incontro. Perin è uno dei terminali offensivi della Rucker, neopromossa che sta disputando una grande stagione proprio come Cremona (le due squadre sono appaiate a 22 punti) ed è reduce dalla vittoria casalinga contro Cesena, dove è stata sempre in vantaggio anche con ampi scarti.

 

Al PalaCattani, si presenterà con un volto nuovo, Stefano Borsato, esperto playmaker con un lungo passato in serie A2, tesserata giovedì. San Vendemiano acquista così ancora maggiore qualità aggiungendola ad un roster che ha giocatori pericolosi sia dall’arco che sotto canestro. Il miglior realizzatore è il playmaker Giacomo Bloise con 14.6 punti, poi ci sono Perin e l’ala Marco Mossi con 12.7, un giocatore che è spesso decisivo subentrando dalla panchina con punti e rimbalzi. Di grande impatto sono anche i lunghi Dorde Malbasa e Jacopo Vedovato, messisi in luce all’andata nella partita in cui la Rekico vinse una epica sfida conclusasi 92-86 dopo ben due tempi supplementari. Completa la batteria dei senior a disposizione di coach Marco Mian, l’ala Edoardo Rossetto, ottimo tiratore da tre punti. La forza della Rucker è anche nei giovani, mostratisi sin dalle prime giornate all’altezza della serie B. Le guardie classe 2000 Saverio Bartoli e Leonardo Battistuzzi si sono rivelati preziosi cambi dei titolari giocando minuti di qualità, come l’esterno Giordano Durante (2002) e i lunghi Edward Oyeh e Niccolò Lurini, entrambi del 2000.

 

La gara di domenica sarà la quarta tra Rekico e Rucker e tutte si sono giocate in serie B: il bilancio è a favore dei faentini che conducono 3-0.

 

IL PREPARTITA

 

“San Vendemiano è reduce dalla vittoria con Cesena – sottolinea coach Massimo Friso – e soltanto per questo motivo dovremo stare molto concentrati. È una squadra che ha un ottimo potenziale in tutti i reparti ed inoltre ha aggiunto un giocatore d’esperienza come Borsato che da tempo si sta allenando con il gruppo e dunque sarà pronto dal punto di vista fisico e atletico. Questo innesto porta esperienza nel settore esterni dove ci sono giocatori come Bloise e Perin che sono molto pericolosi al tiro e riescono a cambiare l’inerzia del gioco. Inoltre bisognerà limitare Vedovato, che già all’andata disputò un ottimo incontro, uno dei tanti che può essere decisivo".

 

"Tutto però dipenderà da noi - aggiunge e conclude -: dovremo entrare in campo con lo spirito giusto per guerreggiare e mi aspetto una reazione dopo la sconfitta di Cremona, dove non siamo stati all’altezza dal lato dell’atteggiamento e nella fase difensiva. La classifica è molto corta e basta davvero poco per uscire dalla zona play off e dunque dovremo prestare massima attenzione ad ogni partita per non vanificare il cammino fatto fino ad ora”.

 

PROSSIMO TURNO

 

La Rekico ritornerà in campo domenica 3 febbraio alle 18 in casa contro la Rucker Sanve San Vendemiano poi avrà una doppia trasferta: sabato 9 febbraio alle 21 sarà ad Olginate e domenica 17 dicembre alle 18 a Desio.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it