Martedì 19 Marzo 2019

Legambiente: Per la mobilità sostenibile in centro storico, SIRIO è solo la premessa

Giovedì 7 Febbraio 2019 - Faenza

II tema centrale della mobilità in centro storico è costituito dalle diffuse criticità presenti in strade prive di limitazioni al traffico, dove ci sono evidenti disagi per pedoni e ciclisti.Problemi causati dall'invasività delle auto in movimento e in sosta, oltre al costante abuso di coloro che parcheggiano in spazi vietati e sulle corsie ciclabili.Un dibattito sull'annunciata installazione di SIRIO è inutile ed anche surreale.

 

Dire no al sistema di controllo SIRIO, è dire no ai regolamenti e alla vigilanza per il contrasto a comportamenti scorretti, come l'accesso vietato alla ztl e la sosta abusiva. La posizione di Confesercenti che ritiene “SIRIO una scelta deleteria per il commercio, per la vitalità e la fruizione del cuore urbano” è propria di una visione dello spazio pubblico in cui pedoni e ciclisti devono adattarsi al traffico, in quanto portatore di “vitalità”.

 

In corso Matteotti, ad esempio, devono “sopportare” di muoversi in spazi ristretti, tra auto che sostano costantemente in divieto o sulla ciclabile, libere da “barriere per la fruibilità”. Una visione che stravolge il concetto stesso di vitalità di un centro storico, a fronte di urbanisti e tecnici della mobilità che indicano proprio il traffico come fattore di degrado della fruizione e della vivibilità dei luoghi. A Faenza, l’attuale viabilità, in un centro storico a misura di auto, causa disagi e favorisce comportamenti scorretti; anche da parte dei ciclisti, costretti dalla mancanza di spazio a girare sui marciapiedi.

 

Occorre eliminare il traffico, allargando la Ztl e quindi installare SIRIO, a difesa di una mobilità sostenibile; per una migliore fruizione, per la qualità dei luoghi e dell'aria. Una Ztl più ampia deve ovviamente essere accompagnata da una revisione del trasporto pubblico, per collegare i parcheggi periferici e garantire un facile accesso al centro.

 

Sul citato Corso Matteotti si può realizzare un ampliamento di ztl, con il supporto di un collegamento diretto di trasporto pubblico, tra Orto Bertoni e Piazza del Popolo. Una linea veloce e diretta che collegherebbe le zone residenziali del quartiere centro sud, i parcheggi di Cimitero e Centro Marconi, col centro storico. In previsione dell'adozione del PUMS, riteniamo necessario un confronto con i tecnici e l'Amministratore comunale, per superare l'attuale fase dei semplici annunci sulla stampa.

 

Riteniamo altresì utile il confronto con le associazioni dei commercianti, con le quali siamo disponibili a discutere su come migliorare sia la qualità dei luoghi che della mobilità.

 

Circolo Legambiente Lamone Faenza, Fiab Faenza, Salvaciclisti Faenza

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it