Giovedì 21 Marzo 2019

Subsidenza. Dalla Regione 6 milioni e 50 mila euro per finanziare 7 interventi nel ravennate

Mercoledì 27 Febbraio 2019 - Solarolo
Immagine di repertorio

Via libera dalla Giunta regionale a circa 17,5 milioni di euro per realizzare un programma di interventi necessari a fronteggiare il fenomeno della subsidenza che storicamente interessa in particolare le province di Ravenna e Ferrara. Le risorse rientrano in un programma pluriennale che, fino al 2024, rende disponibili 2 milioni di euro di fondi regionali e 15,5 milioni di euro di risorse nazionali. Queste ultime saranno corrisposte con una dotazione annua di 2,4 milioni di euro e si aggiungono al milione 160mila euro già assegnato nel 2018.

In provincia di Ravenna con complessivi 6 milioni e 50 mila euro saranno finanziati 7 interventi. 

Cinque dei sette interventi in programma nel ravennate saranno attuati dal Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale.
È previsto il ripristino dei corpi arginali del canale di bonifica in destra di Reno e a degli affluenti danneggiati dal fenomeno della subsidenza (2milioni e 34mila euro), l’installazione di uno sgrigliatore automatico a servizio dell'impianto idrovoro "1° Bacino" e la manutenzione straordinaria di quello presso l’impianto idrovoro “2° Bacino” (400mila euro) oltre alla manutenzione straordinaria delle paratoie del Ponte Chiavica con carpenteria metallica, impianto oleodinamico di comando e controllo e di apparecchiature elettromeccaniche (90mila euro).
Saranno ripristinate le paratoie del Canale Fosso vecchio alla foce in canale destra di Reno con carpenteria metallica, tenute e fornitura di un nuovo gruppo di sollevamento (76mila euro).
Infine, sarà realizzato un primo intervento urgente di rinforzo arginale del Canale dei Mulini in attesa della realizzazione della cassa di laminazione nel tratto in fregio al centro abitato di Solarolo (600mila).

Due interventi saranno realizzati dal Consorzio di bonifica della Romagna e consistono in un nuovo impianto idrovoro da collocare sul canale consorziale "Gronde" (275mila euro) e nel primo stralcio di lavori per il ridimensionamento del comprensorio a scolo naturale Acquara alta con l’adeguamento idraulico degli scoli principali Dismano Ovest, Erbosa, Marana, Oriolo Superiore e Spadolaro di Santa Zaccaria (2 milioni 575 mila euro).

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it