Domenica 16 Giugno 2019

LA POSTA DEI LETTORI / Cosa sta succedendo nelle scuole materne e nidi del territorio dopo 10 marzo?

Mercoledì 20 Marzo 2019 - Faenza

Il Comitato Articolo 32 Libertà e Salute di Faenza vuole informare la cittadinanza su quanto sta succedendo nelle scuole materne e nidi del territorio dopo il termine del 10 marzo. PER CHI SI APPLICA IL TERMINE DEL 10 MARZO 2019: il termine introdotto dal decreto Milleproroghe è applicabile solamente a coloro che hanno “autocertificato le vaccinazioni obbligatorie già effettuate” al momento dell’iscrizione a scuola in settembre. 

PER CHI NON SI APPLICA IL TERMINE DEL 10 MARZO: per chi ha ottenuto l’ammissione alle materne ed alle scuole per l’infanzia in forza di “formale richiesta di vaccinazione” trasmessa all’ASL, così come espressamente previsto dalla legge vigente e dalle circolari del MIUR. La “formale richiesta di vaccinazione” trasmessa all’ASL, è stata consegnata a tutti gli Istituti scolastici. La stessa Legge 119/2017 prevede anche “il tempo” entro il quale andrà eseguita la vaccinazione obbligatoria, che, appunto, andrà eseguita entro la fine dell’anno scolastico.

Sta succedendo questo in totale sprezzo delle leggi vigenti: alcuni dirigenti scolastici male informati, in totale sprezzo della legge e in abuso di potere eclatante stanno illegittimamente “sospendendo” alcuni minori, che in regola con le procedure di legge hanno ottenuto l’ammissione alle materne ed alle scuole per l’infanzia in forza di “formale richiesta di vaccinazione” trasmessa all’ASL. Ai bambini viene negato l’accesso a scuola, anche con l’intervento delle forze dell’ordine. Questo succede in questi giorni alle materne di Faenza e Brisighella.

In considerazione dell'età dei minori (3-6 anni) e del loro sano percorso di crescita tutto ciò è inaccettabile! Ci auguriamo che questi comportamenti illegittimi e ricattatori rientrino al più presto nel rispetto delle leggi e dei minori coinvolti.

 

Comitato Articolo 32 Libertà e Salute - Faenza

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it