Domenica 16 Giugno 2019

Viaggio della Memoria 2019. Studenti delle scuole di Riolo Terme a Mathausen e Dachau

Lunedì 25 Marzo 2019 - Riolo Terme
I ragazzi partecipanti al viaggio con il Sindaco di Oberasbach

Passato+Memoria=Futuro. E' questo il titolo del progetto di "Viaggio della Memoria 2019" a cui ha partecipato un gruppo di studenti delle tre classi terze dell'Istituto Comprensivo Pascoli di Riolo Terme. Gli studenti, accompagnati da alcuni insegnati della scuola, dalla Dirigente Scolastica Raffaella Valgimigli, dalla Vicaria Roberta Faziani, dagli insegnanti Fulvia Martini, Triccoloso Carmela, Assirelli Massimo, Cerrone Antonella e da alcuni rappresentati delle associazioni organizzatrici, si sono recati in viaggio in Germania e Austria con sosta a Oberasbach, città gemellata con il paese termale dal 2005.

 

Grazie anche all'associazione culturale di Oberasbach, diverse sono le attività che si sono svolte nei quattro giorni. Durante il viaggio di andata i ragazzi hanno fatto una visita guidata al campo di concentramento di Dachau, tema che hanno poi approfondito nella visita il giorno successivo al nuovo Centro di documentazione sulla storia della nascita del Terzo Reich, della diffusione del Nazismo nella Germania e del ruolo chiave che la città di Norimberga ha avuto nella parziale risoluzione del secondo conflitto mondiale.


Molto interessante e apprezzato dai ragazzi è stato l'incontro con il Sindaco di Oberasbach Birgit Huber, che nella Sala del Consiglio Comunale ha raccontato la storia della città e risposto alle domande dei ragazzi che si sono mostrati interessati in particolare a conoscere le possibilità di svago nella cittadina dei loro coetanei tedeschi. A conclusione del soggiorno a Oberasbach festa per i ragazzi italiani presso il centro giovanile di Oberasbach.


Il terzo giorno il viaggio è proseguito per l'Austria raggiungendo il campo di concentramento di Mathausen.


A scuola sono state avviate profonde riflessioni sugli orrori del passato e la visita dei luoghi dove sono avvenuti i fatti diventa per gli allievi non solo una crescita culturale ma anche e soprattutto educativa perché ciò non possa più accadere.


"Crediamo che la storia sia fondamentale per le nuove generazioni ed avere la possibilità di visitare questi posti indubbiamente molto tristi ma così significativi non può che essere un "in più" da dare ai nostri ragazzi. E' stato molto costruttivo collaborare con le altre associazioni e credo abbiamo dimostrato per l'ennesima volta che l'unione fa la forza sempre, anche quando si è apparentemente così distanti. Mi auguro che i ragazzi si siano portati a casa tanti bei momenti vissuti insieme ed abbiano davvero capito il significato del viaggio. Loro sono il futuro ed è nostro compito cercare di fare il massimo per fargli vedere il bello ed il brutto accaduto in passato in modo che sappiano scegliere sempre per il meglio" - dichiara Silvia Mazzanti, Presidente dell'Associazione Gemellaggi Città di Riolo Terme.


Il viaggio della memoria è stato organizzato dall'Associazione Gemellaggi Città di Riolo Terme, dalla Sezione riolese dell'Anpi e dall'Associazione Nazionale Reduci della Friuli con la collaborazione dell'Istituto Comprensivo Pascoli e il contributo dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna e dell'Istituto Storico della Resistenza della Provincia di Ravenna.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it