Lunedì 22 Aprile 2019

Ravenna e la provincia protagoniste del Buy Emilia Romagna: 4 eductour con operatori internazionali

Domenica 7 Aprile 2019 - Faenza

L’8 e il 9 aprile, 42 rappresentanti dei mercati internazionali parteciperanno a quattro educational tour alla scoperta dell’offerta turistica del territorio di Ravenna. Un tour sarà dedicato esclusivamente agli operatori provenienti dall’Arabia Saudita. L’iniziativa fa parte della ventiquattresima Borsa del Turismo regionale (7-11 aprile) promossa da Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagna

La città e la provincia di Ravenna, la sua ricca offerta turistica e culturale e il suo territorio saranno al centro, l’8 e il 9 aprile, di quattro educational tour con 49 rappresentanti dei mercati internazionali.

L’iniziativa fa parte dei 12 educational tour giornalieri, nelle Destinazioni Turistiche “Bologna-Modena”, “Emilia” e “Romagna”, previsti dall’edizione 2019 di Buy Emilia Romagna (7-11 aprile) promosso da Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagna. La Borsa del Turismo Regionale, giunta alla sua ventiquattresima edizione, vuole favorire l’incontro tra l’offerta turistica emiliano romagnola e i tour operator internazionali.  Presenti quest’anno 75 buyer in rappresentanza di 20 Paesi, con un’importante presenza di tour operator provenienti dall’Arabia Saudita: ben 7, più che raddoppiati rispetto all’edizione 2018 e guidati da Emirates Airlines (in cooperazione con la Cox and Kings Global Services Management - CKGSM).

Dalla prima edizione ad oggi hanno preso parte al Buy Emilia Romagna oltre 3.000 buyer internazionali e più di 2.500 operatori turistici regionali che hanno reso possibile oltre 50.000 incontri d’affari. In questi anni sono stati organizzati, con i buyer presenti nelle diverse edizioni, oltre 250 educational tour che hanno fatto conoscere tutte le eccellenze turistiche emiliano romagnole.
 
La Romagna e la Riviera: sport, eventi e wellness

L’eductour di lunedì 8 vuole mostrare il territorio della costa Adriatica e le sue attività turistiche, con particolare attenzione al tema dello sport e del wellness, incentrato sui servizi ricettivi a vocazione sport e benessere, sugli eventi e le personalità di spicco di questa area, così come sulle sue eccellenze enogastronomiche.

A questo eductour prenderanno parte 9 rappresentanti dei mercati internazionali di Finlandia (1), Spagna (1), Repubblica Ceca (1), Stati Uniti (1), Russia (1), Austria (1), Germania (1), Svezia (1) e Polonia (1)
I Tour operator arriveranno nel territorio ravennate nel pomeriggio, quando visiteranno il Golf Club di Cervia, prima di una passeggiata in centro a Milano Marittima tra viali glamour e decorazione urbana. A seguire è prevista la visita di alcune strutture ricettive e un tour panoramico del porto canale, del Lungomare di Cervia e della sua grande spiaggia. Gran finale con la cena presso un ristorante tipico marinaro sito nel Borgo Marina di Cervia.

Ravenna, città dell’UNESCO

Il 9 aprile i rappresentanti dei mercati esteri si muoveranno alla scoperta dei siti culturali e naturali patrimonio UNESCO della città di Ravenna, senza trascurare la scoperta dei prodotti enogastronomici dell’area.

A questo eductour prenderanno parte 12 rappresentanti dei mercati internazionali di: Spagna (4), Ucraina (2), Russia (2), Inghilterra (1), Ungheria (1), Svezia (1) e Germania (1). Il tour partirà la mattina del 9 aprile e prevede una prima tappa a Classe con la visita alla Basilica di Sant’Apollinare in Classe, al nuovo Museo Classis e all’Antico Porto di Classe. Successivamente, i tour operator si sposteranno a Ravenna per una visita del centro storico e dei siti Unesco della città prima del pranzo a base di prodotti tipici in un ristorante del centro storico. Il tour proseguirà nel pomeriggio verso Ferrara.

Via Emilia: UNESCO, borghi storici ed enogastronomia

La provincia di Ravenna sarà protagonista anche di un secondo eductour, questa volta nella giornata di martedì 9 aprile, incentrato sulle città storiche, le arti, i mestieri e le produzioni enogastronomiche della Romagna. I 14 rappresentanti dei mercati internazionali di Francia (1) Russia (3), Danimarca (1), Germania (1), Repubblica Ceca (1), Ungheria (4), Olanda (1) e Stati Uniti (2) visiteranno il centro di Faenza prima di trasferirsi a Bagnacavallo, per una passeggiata nel centro storico, e a Castel Bolognese dove visiteranno una cantina ed effettueranno una degustazione dei vini tipici della zona prima di concludere il tour con una cena a base di prodotti del territorio.

Un’esperienza unica per i Tour operator dell’Arabia Saudita

Il territorio ravennate, infine, sarà anche il punto di partenza per l’educational tour di martedì 9 aprile riservato agli operatori dell’Arabia Saudita, espressione di un mercato in crescita, ad alto potenziale e forte capacità di spesa, interessati allo shopping di alta qualità e all’offerta di intrattenimento/divertimento che la Riviera sa garantire. La prima tappa del percorso alla scoperta delle strutture ricettive di lusso presenti sulla Riviera Romagnola sarà infatti il Palace Hotel di Milano Marittima a cui seguirà una visita all’Adriatic Golf Club di Cervia. Il tour proseguirà poi verso il territorio cesenate.
 
Buy Emilia Romagna: il turismo regionale è pronto a confrontarsi con il mondo

Buy Emilia Romagna alla sua 24^ edizione si conferma vetrina internazionale del turismo emiliano romagnolo. Lo testimoniano non solo i 75 buyer provenienti da 20 Paesi ma, in particolare, i ben 7 operatori provenienti dall’Arabia Saudita, oltre il doppio rispetto alle presenze dell’edizione 2018. Guidati dal colosso Emirates attraverso il collegamento Dubai-Bologna, i Tour Operator sauditi arriveranno nel capoluogo emiliano per aprire importanti flussi turistici verso l’Emilia Romagna non solo dalla penisola arabica ma anche dai mercati dell’Estremo Oriente. Una rete di operatori interessati alla Motor Valley, allo shopping di alta qualità e all’offerta di intrattenimento e divertimento, ed espressione di un mercato ad alto potenziale e forte capacità di spesa.

Si mantiene alta, poi, l’attenzione per il territorio regionale da parte di tour operator provenienti da tutto il continente europeo (56 TO): dall’Unione Europea (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Ungheria), dalla Russia, dall’Ucraina e dalla Turchia. A questi si aggiungono i mercati di medio-lungo raggio: Stati Uniti (8 TO) in crescita, anche in considerazione del nuovo collegamento fra Bologna e Philadelphia con America Airlines, e India (4 TO).

Centro di gravità di Buy Emilia Romagna è, naturalmente, la città di Bologna: il capoluogo regionale sarà sede del workshop, programmato per mercoledì 10 a palazzo De’ Toschi, prestigiosa sede storica della Banca di Bologna, durante il quale 70 seller qualificati provenienti da tutto il territorio regionale presenteranno ai 75 tour operator mondiali le loro proposte di soggiorno. A conclusione del workshop di mercoledì 10 aprile, infine, sarà il momento di “Bologna experience”, un ventaglio di proposte per i buyer fra shopping trainer, city sigthseeing e hotel inspections.

Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.buyemiliaromagna.it.
 
 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it