Mercoledì 26 Giugno 2019

Romagna Faentina. Presto un bando per sostenere le famiglie per la frequenza dei CRE

Mercoledì 17 Aprile 2019 - Romagna Faentina
Immagine di repertorio

L’Unione della Romagna Faentina ha aderito, anche per l’anno 2019, al progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza di centri estivi. Il progetto prevede l’erogazione di contributi alle famiglie i cui bambini frequenteranno la prossima estate centri estivi pubblici o privati a loro volta aderenti al progetto.

Questi i requisiti richiesti per beneficiare del contributo: età del minore compresa fra i 3 e i 13 anni (nati dal 2006 al 2016); Isee 2019 relativo a prestazioni agevolate rivolte ai minorenni in corso di validità inferiore a 28 mila euro; famiglie in cui entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) siano occupati, comprese le famiglie nelle quali anche un solo genitore sia in cassa integrazione, mobilità, oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio; famiglie in cui anche un solo genitore si trovi in una delle condizioni indicate al paragrafo precedente, nel caso in cui uno dei due genitori non sia occupato in quanto impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini Isee.


Il contributo massimo erogabile è di 336 euro, pari a 84 euro settimanali per un massimo di quattro settimane di frequenza.


L’Unione della Romagna Faentina erogherà i contributi direttamente alle famiglie beneficiarie, a titolo di rimborso delle rette pagate per la frequenza dei Cre aderenti al progetto.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it