Martedì 18 Giugno 2019

Castel Bolognese. Superata quota 1000 iscritti alla 50 km di Romagna in programma il 25 aprile

Venerdì 19 Aprile 2019 - Castel Bolognese
La presentazione della 50 km di Romagna 2019

Il 25 aprile si disputerà la 38esima edizione della 50 km di Romagna con partenza fissata, come da consuetudine, a Castel Bolognese. Bamaarouf è il campione da battere, con la manifestazione che annovera già oltre 1000 iscritti.


Valorizzare e promuovere turisticamente un territorio collinare di rara bellezza, durante una giornata altamente evocativa, quella della Festa della Liberazione, che ha vissuto momenti drammatici nel 1945. Anche lo sport quindi può contribuire a tenere viva la memoria, ma ai giorni nostri per fortuna da quasi 40 anni è giornata di festa dedicata ai podisti di lunga fatica, che anche quest’anno hanno dimostrato di “amare” la creatura della Podistica Avis, visto è già stata superata quota 1.000 agonisti.

Questo è emerso dalla Conferenza Stampa di presentazione della 38^ “50 Km di Romagna” presso la Sala Consiliare del Comune di Castel Bolognese, alla presenza del Primo cittadino locale, Daniele Meluzzi e l’Assessore allo sport, Giovanni Morini, dell’Assessore di Casola Valsenio, Maurizio Nati, ed i Consiglieri Regionali, Manuela Rontini e Mirco Bagnari.

La gara, a cui collaborano Pro Loco e Protezione Civile, tocca 4 dei 6 Comuni dell’Unione Romagna Faentina, collegando i borghi medievali di Riolo Terme, Casola Valsenio e Brisighella, e raccogliendo la collaborazione di molte Associazioni di volontariato. La condivisione d’intenti e le sinergie, sempre più crescenti, infatti sono stati il fil rouge degli interventi istituzionali, convinti che in futuro il trend sarà in crescendo, vista le esigue disponibilità economiche.

L’intervento di Marco Benati, Presidente Regionale FIdal, invece ha incoraggiato gli organizzatori a promuovere sempre più gli eventi sui social network (sul sito www.50kmdiromagna.it si può trovare quello appena registrato sul percorso), e spingere a stimare quanto indotto procura una gara di lunga distanza, che solitamente convince i concorrenti a più giorni di permanenza.

La partenza da Piazza Bernardi del Campionato Italiano Assoluto e Master, assegnato per la quarta volta in 14 edizione dalla Fidal, e seconda tappa del “Trittico di Romagna”, è fissata per le 8,30 ed il percorso nella prima parte lungo la Casolana è prevalentemente in salita, sino al gpm di Monte Albano (una scalata che da Casola Valsenio per 5 km vanta un dislivello di 265 metri). Dal trentesimo finalmente ci si godrà il panorama della discesa verso Zattaglia, ma il successivo tratto in direzione Villa Vezzano (41° km) presenta ancora alcuni strappi degni di nota. Poi finalmente la pianura dopo Tebano, ma le forze saranno al lumicino.

Alle 9,30 invece scatteranno le camminate ludico motorie di km 2,5 ed 11, ma anche la riproposizione della corsa dei ragazzi, proposta dall’Associazione Genitori, che ogni giorno accompagnano i ragazzi alle Scuole con il metodo Piedibus. In totale si spera di superare le 2.500 presenze, grazie alle omologazioni dei calendari territoriali Endas Scarpaza e Podistico Ravennate. La supervisione invece sarà della Fidal e della Iuta, che l’hanno inserita nei loro calendari Internazionali.

Mauro Laghi, Presidente della Podistica Avis Castel Bolognese, ha ringraziato tutti coloro che prestano servizio gratuitamente (sono stimati in 400), e gli sponsor principali che si sono confermati il BCC Credito Cooperativo Romagna Occidentale, Saucony, Prink, Caffè Poli, Groupama Assicurazioni, Kiron, Conserve Italia.

Infine Riccardo Giannoni, Direttore Tecnico dell’evento, ha svelato il Telo mare e la medaglia ufficiale che verranno distribuiti a tutti i finisher, ed anche i nomi dei favoriti alla vittoria. In campo maschile saranno ancora i marocchini da battere (per lo Stato africano è un dominio da 7 anni), con Bamaarouf, il campione in carica, Zitouni, fresco dell’oro nella 42 km di Russi, e Hajjy (4 allori qui), che da 2 anni ha il passaporto italiano, quindi sfiderà Zambelli, Lucchese, Velatta, Del Priore per il Tricolore Assoluto. Nel settore rosa, in attesa dei botti dell’ultima ora, si fanno preferire le croate Sustic, primatista della “100 Km del Passatore”, e Jurisic, incalzate da Moroni, Bravi e la maltese Attard Pulis.

2Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Faenzanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@faenzanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Ma tu guarda, il Consigliere Sig. Mirco Bagnari ora si dedica a manifestazioni "sportive", ma non era lui che aveva garantito il suo impegno a risolvere il problema delle misurazioni del suolo con le foto aeree? Non se ne e' piu' saputo nulla, glie lo ricorderemo alle prossime elezioni.

    19/04/2019 - Luciano

  • Giusto, e' un grosso problema specialmente per gli agricoltori di collina. Chi ha un vigneto di 30 ettari se lo e' ritrovato di 27 ettari. Va la' che qualcuno si sbaglia di grosso.

    20/04/2019 - Sante



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it