Mercoledì 26 Giugno 2019

Faenza. Polizia locale impegnata in perquisizioni e controlli

Venerdì 19 Aprile 2019 - Castel Bolognese, Faenza

E’ terminato un periodo di intensa attività per gli uomini della polizia locale della Romagna Faentina, impegnati in vari servizi per la tutela della sicurezza urbana e controllo del territorio, nell’ottica di rendere sempre meno appetibile il territorio faentino a soggetti dediti ad azioni criminose.



In particolare, la polizia locale ha eseguito a Faenza, tre perquisizioni disposte dall’Autorità Giudiziaria, due in abitazioni private ed una in un’agenzia d’affari.
Per le abitazioni private le perquisizioni e relative identificazioni hanno riguardato dei presunti autori di reati.


Le operazioni di perquisizioni presso abitazioni private sono state eseguite: una su disposizione della Procura di Ravenna, a carico di un cittadino moldavo del 1990 sospettato di essere convolto in una serie di furti commessi in località vicine, ed una invece, disposta dalla Procura di Torino a carico di una cittadina marocchina, residente sempre a Faenza, ma accusata di aver falsificato i documenti di nascita di alcuni minori nati a Torino.
La perquisizione di un'agenzia d’affari di Faenza, disposta dalla Procura della Repubblica di Ravenna, era invece a carico di due cittadine italiane accusate di aver truffato, un commerciante di origini asiatiche, al fine di trattenere una caparra non dovuta per un contratto d'affitto non andato a buon fine.


In tutti e tre i casi, i caschi bianchi di via Baliatico hanno proceduto a identificare compiutamente i presunti autori dei reati e al sequestro di materiale probatorio utile per il proseguimento delle indagini.


Inoltre gli uomini della polizia locale hanno proceduto anche al controllo di tre edifici, due immobili siti a Faenza ed uno a Castel Bolognese, dove erano segnalate situazioni anomale riguardo la presenza di inquilini anche stranieri.
In questo caso le operazioni sono state condotte con il supporto della Polizia di Stato, per gli edifici siti nel Comune di Faenza e con quello dell’Arma dei Carabinieri per l’edificio sito in Castel Bolognese. I controlli hanno portato a deferire a piede libero due cittadini extracomunitari, per violazioni alle norme sul soggiorno sul territorio dello Stato, oltre a sanzioni amministrative a carico dei proprietari che non avevano segnalato la presenza di ospiti extracomunitari all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Sono stati, poi, segnalati all’Agenzia delle Entrate anche alcune situazioni irregolari per gli affitti di alcune unità abitative negli edifici oggetto di controllo.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it