Sabato 25 Maggio 2019

Settimana del Patrimonio Culturale. Italia Nostra Faenza punta a valorizzare il Palazzo Comunale

Giovedì 9 Maggio 2019 - Faenza
Il municipio di Faenza

La Settimana del Patrimonio Culturale è alle porte: dal 4 al 12 maggio tutte le sezioni di Italia Nostra della Penisola organizzeranno iniziative, eventi e visite guidate per sensibilizzare gli Italiani al rispetto ed alla tutela dei beni culturali ed ambientali. Anche la sezione di Faenza non è da meno e per venerdì e sabato 11 maggio ha puntato sul Palazzo comunale di piazza del Popolo 31.

 

L’evento che la Sezione di Faenza di Italia Nostra dedica al Palazzo Comunale, luogo di forte  valenza  simbolica, intende auspicare non solo il restauro complessivo degli ambienti, ma anche una riflessione sulla loro destinazione, utilizzo e arredo, allo scopo di mettere in relazione le esigenze pratiche con la fragilità dei luoghi e la loro dignità.

 

"Come luogo simbolo della città, qualsiasi narrazione o itinerario dovrebbe avere qui il proprio avvio ed essere proposto come esempio di tutela e valorizzazione culturale da parte dell’ente pubblico", spiegano da Italia Nostra.

 

Venerdì 10 maggio, nella sala consiliare del Palazzo Comunale, alle 17.15 si terrà una conferenza dal titolo "Amplissima et magnifica regia - il palazzo comunale di Faenza in epoca Manfrediana", tenuta dallo storico dell'architettura, Daniele Pasquale Guidotti Magnani e introdotta dalla Presidente dell'sezione faentina dell'associazione, Marcella Vitali.

 

Nel 1377 Astorgio I Manfredi si insedia nell’antico palazzo dei Capitani del Popolo: è un momento cardine della storia faentina che evidenzia il trapasso dalle antiche istituzioni comunali al regime signorile. Da allora, per più di un secolo il palazzo è sottoposto ad ampliamenti e abbellimenti che culminano nella costruzione del doppio loggiato aperto sulla piazza, fulcro del palazzo signorile ed elemento di raccordo tra la sede del potere e la città.

 

La storia successiva del palazzo ha in gran parte cancellato i segni del dominio manfrediano, ma un’attenta analisi dei documenti e delle tracce superstiti permette di intuire lo splendore rinascimentale degli ambienti interni e della facciata.

 

Sabato 11 maggio, alle 10 e alle 12, spazio poi alle visite guidate del Palazzo Comunale, alla scoperta del sito, dalle tracce superstiti di età manfrediana, alle sale di rappresentanza con decorazioni di Vittorio Maria Bigari e Stefano Orlandi (1728), fino agli ambienti decorati nell’età della Restaurazione che rappresentano un’ulteriore e inedita acquisizione per la conoscenza dell’800 faentino. Il ritrovo è previsto nel Salone delle Bandiere: di qui si formeranno piccoli gruppi per accedere agli ambienti.




0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it