Martedì 18 Giugno 2019

CALCIO / Il Sanpaimola specialista dei calci d’angolo, affonda il Faenza in Promozione

Lunedì 13 Maggio 2019 - Faenza

Retrocessione amara per il Faenza calcio che perde al “Bruno Neri” 1-2 con il Sanpaimola. A nulla è servita la rincorsa delle ultime partite grazie alla quale la squadra biancoazzurra aveva agganciato i playout e superato i rivali odierni guadagnandosi la possibilità di giocare il match decisivo in casa, con due risultati su tre a disposizione.

 

Per i biancoazzurri è l’epilogo amaro, e imprevedibile all’inizio, di una stagione infelice in cui tante cose non sono andate per il verso giusto e la vulnerabilità sui calci piazzati, è stata una costante negativa. Il Sanpaimola squadra senza grandi qualità tecniche, ma ordinata e tenace, ha fatto la sua partita e portato a casa la salvezza.

 

La cronaca

 

Il Faenza ha la prima occasione al 10’ con Bonavita, che si incunea in area e conclude con un rasoterra che termina di poco a lato. Passa un quarto d’ora e su calcio d’angolo in area manfreda, da una mischia, Pioppo spedisce il pallone in rete, ma il gol viene annullato per carica sul portiere. Dopo due tentativi velleitari da una parte e dall’altra di Albonetti e Matteo Alessandrini abbondantemente fuori dallo specchio della porta, è il Sanpa a rendersi molto pericoloso.

 

E’ il 28’ quando Simone Alessandrini sbuca dalla fascia e impegna Calderoni in una difficile deviazione a pugni in corner. Pochi minuti e ancora su calcio d’angolo il Faenza trema con il pallone che sbatte sulla traversa torna in area dove Landini lo colpisce e lo manda in fondo al sacco. L’incerto arbitro Rompianesi sembra annullare anche in questo caso per azione fallosa in mischia, poi dopo aver consultato il guardalinee Castellari, convalida il gol 0-1.

 

Il Faenza reagisce con Teleman che si aggiusta il pallone in area e con un rasoterra impegna l’ex Baldani in presa. Il tempo si chiude con un fendente di Borini dalla distanza che Calderoni devia sul fondo. Nel secondo tempo il pareggio del Faenza è immediato. Missiroli recupera il pallone e indirizza un preciso cross in area dove Bonavita di testa sorprende Baldani 1-1.

 

La squadra di casa spinge per chiudere la contesa e ha una buona opportunità con Tosi anticipato in uscita da Baldani che viene evitato dall’attaccante manfredo poi inspiegabilmente ammonito dall’arbitro per gioco falloso.
Sei minuti e arriva l’incredibile gol che sancisce la vittoria del Sanpa Imola su un calcio d’angolo. L’ex Simone Errani indirizza con una parabola insidiosa il pallone verso la porta dove Calderoni si fa sorprendere e non riesce a respingere. 1-2.

 

Pochi minuti dopo Bonavita viene nettamente trattenuto in area, la maglia si allunga vistosamente e vedono tutti in tribuna e in campo, eccetto il signor Rompianesi che fa incredibilmente proseguire. L’allenatore manfredo Assirelli prova due cambi e la squadra si getta disperatamente in avanti alla ricerca del pari per prolungare ai supplementari, ma non è fortunata perché un tiro a botta sicura di Giacomo Lanzoni, generato da mischia a centro area, viene respinto quasi sulla linea con Baldani battuto.

 

Il Sanpa regge l’urto, prova un alleggerimento con un tiro di Pioppo parato da Calderoni, e poi stringe i denti fino al fischio finale, conquistando una vittoria che vale la permanenza in Eccellenza mentre il Faenza cade in Promozione.

 

Si temeva la conclusione ai playout e con ragione a Faenza. Per la terza volta dopo i precedenti negativi con Castel San Pietro e Meldola, la compagine biancoazzurra perde e lo score diventa negativo visto che negli anni sono ora tre gli esiti infausti, mentre in due circostanze, con Crespellano e Dozzese, la squadra si salvò.
Ora si tratta di ricostruire di nuovo, partendo dalle buone basi del settore giovanile.

 

FAENZA: Calderoni, Teleman, Albonetti (22’ st Fagnocchi), Fantinelli, De Luca, Savioni (18’ st L. Franceschini), Tosi, Missiroli, Bonavita, Gardenghi, G.Lanzoni. A disposizione: Tassinari, Venturelli, Bertoni, Navarro, P. Lanzoni, Malo. All. Assirelli

 

SANPAIMOLA: Baldani, Borini, Ragazzini, Mengolini, Landini, Gabrielli, M. Alessandrini, S. Alessandrini, Errani, Carettini, Pioppo (38’ st Battiloro). A disposizione: Leoni, Vergani, Visani, Fort, Giordani, Vincenti, Strazzari, Fall. All. Tinti

 

Arbitro: Rompianesi di Modena – assistenti: Capasso di Piacenza e Castellari di Bologna
Reti: 36’ pt Landini, 2’ st Bonavita, 16’ st Errani
Note:
Espulso: Gardenghi per proteste dopo la fine
Ammoniti: Tosi, De Luca, Franceschini, Bonavita, S. Alessandrini, Errani, Carettini, Battiloro
Angoli: 3-7
Recupero: 0’- 4’
Spettatori: oltre 500. Match giocato sotto una fitta pioggia caduta in modo incessante.




0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it