Sabato 25 Maggio 2019

Intitolazione di uno spazio verde di Faenza al fondatore del Lions Clubs International, Melvin Jones

Mercoledì 15 Maggio 2019 - Faenza

"Credo di poter interpretare il pensiero di ogni Lion se dico che il sogno nel cassetto di tutti i club è quello di poter intitolare un giardino, un’area, una rotonda, una sala a Melvin Jones, fondatore del Lions Club International" ha dichiarato Carla Bandini Presidente Lions Club Faenza Host in occasione della conferenza stampa tenutasi nella Residenza Municipale.

 

"Jones fondo’ il primo club convinto che “non si possa andare lontano, se non si pensa di fare qualcosa per gli altri” - spiega la Bandini -. Per cui tutti i Lions del mondo mettono a disposizione il loro tempo, le loro esperienze, la loro professionalità e, a volte, anche il loro denaro a favore degli altri. Infatti il nostro motto e’ “we serve” “noi siamo al servizio”. 
"Basti ricordare il “Viva Sofia” che ha gia’ salvato due bimbi che frequentano un asilo di Faenza e il progetto “Martina” che si tiene ogni anno all’Istituto Oriani che spiega ai ragazzi che di tumore si puo’ guarire, basta ascoltare il proprio corpo e non sottovalutare certe problematiche - prosegue la Presidente Lions -. Quest’anno, in occasione del compimento dei 60 anni del Lions Club Faenza Host, si e’ pensato di intitolare un’area verde al nostro fondatore. Questo e’ stato possibile grazie alla collaborazione e alla sensibilita’ dell’Amministrazione Comunale. E’ iniziata cosi’ la riqualificazione dell’area verde posta fra via Cavour e via Tonducci che verra’ inaugurata giovedi’ 21 alle ore 18,45, alla presenza del nostro governatore e delle autorita’ civili e religiose, a Melvin Jones". 


Prosegue la Bandini: "Vorrei esprimere il mio ringraziamento particolare e quello di tutto il Club al Servizio giardini ed in particolare a Marco Valtieri per il suo supporto tecnico ed organizzativo. Un ringraziamento anche al presidente della Circoscrizione centro sud che ha fornito una piccola libreria di bookcrossing, in modo tale che chiunque voglia fermarsi e sostare nel giardino, possa anche leggere".


La presidente Lions ha inoltre descritto un progetto relativo al restauto di un edicola votiva: "Considerato lo stato dell’edicola votiva posta in via Marini, Sara Stampa, insegnante alle scuole elementari Pirazzini, si e’ interessata per un intervento di semplice pulizia generale. Dopo aver letto il libretto che raccoglie le ricerche fatte dagli alunni della 1 A e B, della 2 A e B, della 3 A, il Lions Club ha pensato di effettuare un vero e proprio restauro non solo della statua votiva, ma anche dell’intera edicola. Un ringraziamento va all’a.c. che ci ha dato l’opportunita’ di fare questo restauro, all’opera di Enrico Versari e di Daniele Piazza, il tutto coordinato dall’arch. Mauro Benericetti del Settore territorio.  L’inaugurazione avra’ luogo giovedi’ 16 alle ore 12,00 alla presenza del sindaco, degli alunni dells scuola e del parrcoco di san francesco.


Durante la conferenza stampa è stato presentato un ulteriore progetto: Magliette ai volontari al verde.
"La più grande organizzazione mondiale di club service, i Lions, e la più autorevole associazione italiana di difesa dell’ambiente, Legambiente, hanno firmato un protocollo di collaborazione - ha spiegato la Bandini -. Da una parte le campagne di sensibilizzazione e, dall’altra, l’impegno costante dei soci dei Lions club che hanno tradizionalmente posto l’ambiente tra i 4 pilastri di servizio alle comunità locali, potranno intervenire sulla sensibilità e sulla cultura ambientale dei cittadini, coinvolgendo anche le scuole. Per questo il Lions Club Faenza Host ha deciso di fare un service regalando 150 magliette che i volontari al verde utilizzeranno a favore dell’ambiente e della comunità faentina. 

L'intitolazione è in programma a Faenza martedì 21 maggio, presso il giardino in angolo fra via Cavour e via Tonducci. 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it