Martedì 18 Giugno 2019

I big della musica anni '60-'70 ai concerti di Monte Brullo: si va da Orietta Berti ai Nomadi

Martedì 21 Maggio 2019 - Faenza
Orietta Berti. Immagine tratta da una apparizione televisiva

A grande richiesta riparte per la ottava stagione la kermesse “Cena & Concerto" al Monte Brullo dell’Hotel Cavallino di Faenza in collaborazione con la Casa della Musica di Faenza. La rassegna è attesissima dal pubblico di tutta la regione e anche quest’anno non mancheranno i grandi nomi storici della musica leggera italiana.

 

Partenza col botto mercoledì 22 maggio alle 20 con gli storici Ribelli guidati da Gianni Dall’Aglio con la guest ospite Carlo Marrale, fondatore dei Matia Bazar, che ripercorrerà tutti i principali successi della storica band insieme a i principali brani degli Anni Sessanta e Settanta e Ottanta.

 

La rassegna estiva di musica leggera “Cena  & Concerto” che si terrà tutti i mercoledì a partire dalle 20 prosegue ufficialmente con la grandissima Orietta Berti mercoledì 29 maggio reduce dal successo ottenuto come ospite a Che tempo che fa il programma di Fabio Fazio su Rai Uno e dal talent tv Ora o Mai Più, investe di giurata. Si prosegue il 5 giugno con una presenza fissa al Monte Brullo, oramai un amico di Scambio e dello storico rock faentino, con la grande voce blues di Fausto Leali, ,mentre il mercoledì 12 giugno si prosegue coi Nomadi che tornano a Faenza dopo essere stati premiati al Teatro Masini di Faenza dal MEI - Meeting delle Etichette Indipendenti per i 55 anni di carriera a La Vita in Diretta su Rai Uno. Una vera chicca unica e imperdibile per la storica band di Beppe Carletti che festeggia quest’anno in grande i suoi 55 anni di attività con un disco che celebra la storia del gruppo e che sta andando alla grande in radio con una nuovissima voce che sta incontrando il grande favore del pubblico.

 

Il  mercoledì successivo il 19 giugno arriva uno degli eventi speciali imperdibili con il Concerto Romagna in occasione della Notte del Liscio: una grande anteprima per omaggiare la grande cantante faentina di liscio Arte Tamburini, la prima a incidere Romagna Mia su 45 giri, fondatrice del Folklore di Romagna e vicina di casa di Giordano Sangiorgi, patron del MEI, di cui era amica e che ogni anno si impegna ad omaggiarla.

 

Anche quest’anno sarà consegnato il Premio Arte Tamburni a una giovane voce del folklore romagnolo. Suoneranno le più belle musiche romagnole di tutti i tempi i musicisti di una formazione eccezionale, formata e guidata dal clarino e sax di Roberto Siroli, con Gabriele Zaccherini al clarino, Maurizio Spada al sax, Giorgio Ragazzini al clarino, Claudio Bruciaferri al violino, Giorgio Fabbri al contrabbasso, Giampiero Bacchini alla chitarra e Gabriele Siroli alla batteria, con ospiti come Dedo Baldassarri alla fisarmonica, il grande Silvano Silvagni al sax e Samuel Cantore alla voce.

 

Infine, il 26 giugno è atteso il grande ritorno di Marcella Bella dopo il successo dello scorso anno che la vide cantare di fronte a un migliaio di fans. Mercoledì 3 luglio arriva poi un altro evento speciale: la terza edizione del Festival Beat faentino “Juke Box” ideato da Giordano Sangiorgi e Roger Troncossi che vedrà insieme alla resident band di Roger, Beppe e Mario con il meglio degli Anni Sessanta e Settanta i live di due nomi storici del beat come Andrea Mingardi e Gian Pieretti con tantissimi musicisti dell’epoca. Ci saranno poi tanti ospiti a sorpresa per una serata beat da non perdere.

 

La stagione si chiuderà a metà settembre con il grande ritorno a grandissima richiesta di Pupo, Un’altra grande eccellenza musicale che si aggiunge alle tante perle della musica leggera italiana proposte da Monte Brullo in collaborazione con la Casa della Musica.

Per informazioni e prenotazioni: 0546.642283 e 3388811963 / Uff Stampa: 349.4461825

 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it